IL BUONGIORNO FOREX DI OGGI 23.09.2022

-CONTESTO

Non mancano i market mover in questo 2022 anche per il mondo forex, che oltre a vedere una super forza di dollari, si trovava alle prese con la debolezza strutturale dello yen giapponese, oramai in caduta libero da oltre un anno, a causa di politica economica ancora iper accomodante, un’economia che ristagna e non vede la riaprtenza dei prezzi, il che costringe la boj a mantenere aperti i rubinetti della liquidità e inflazionare la divisa di riferimento.

Ma ieri grande sorpresa, la BOJ dichiara di entrare direttamente sul mercato fx per comprare YEN contro dollari!

La reazione è stata immediata e dai massimi di periodo di usdjpy a 145.90, siamo passati a 140.58 in meno di un’ora, per poi chiudere la giornata a 142.25, in attesa che la BOJ dia indicazioni più precise della forza con la quale vuole entrare sul mercato esplicitando un piano di acquisto entro la fine del mese.

Cambia dunque il vento sullo yen giapponese che ora ha dalla sua la banca centrale e i grandi eccessi visti fino ieri potrebbero essere giunti alla fine.

ANALISI RETAIL

IL MONDO RETAIL PROSEGUE NEL SUO POSIZIONAMENTO CONTRARIAN sul dollaro usa, mantenendo un 79% di posizionamenti short dollari, lasciando aperti dunque gli spazzi per ulteriori allunghi rialzisti.

Tutte le majors si sbilanciano contro dollaro, inesorabile la caduta di eurusd che segna nuovi minimi di periodo e che trascina con se il 74% dei retail che sono a caccia dell’inversione.

Stesso discorso per la sterlina, con gbpusd che prosegue la sua corsa rinbassista, e porta i retail al 77% long , senza dare segnali di inversione di alcun tipo.

Eccessi importanti sul dollaro neozelandese, che continua a perdere quota e porta il sentiment sempre contrarian dei retail ad un 83% long.

Si continuano a nostro avviso a vendere le resistenze per eurusd che troviamo ora a 0.98 figura prima e 0.9875 poi, e solo il break out rialzista di detti livelli potrebbe generare inversioni nel trend di breve.

Anche gbpusd prosegue per noi la caccia alle resistenze ancora utili per posizionamenti in trend , ed individuiamo 1.13figura prima e 1.1350 poi e solo la rottura rialzista di 1.1460 potrebbe portare ad inversioni rialziste di breve termine.

Anche nzdusd prosegue la sua caduta contro il dollaro americano, e seppur gli eccessi sono interessanti, sembra ora prematuro prendere posizione mean reverting, che solo la rottura rialzista di 0.5850- e 0.5875 potrebbero sostenere come tesi.

Rimaniamo quindi vigili sullo sviluppo degli eccessi di dollari usa e dello yen giapponese, che dominano il mercato forex

buona giornata e buon trading

SALVATORE BILOTTA